Tag Archives: tantra

CONFERENZA: ‘COSA E’ IL TANTRA?’ A CURA DEL DR MARK DYCZKOWSKI CONCERTO DI SITAR 12 LUGLIO

CONFERENZA:
‘COSA E’ IL TANTRA?’
A CURA DEL DR MARK DYCZKOWSKI
CONCERTO DI SITAR
VENERDI’ 12LUGLIO ORE 20.00

Una vita dedicata allo studio dei testi e alla pratica dello Shivaismo del Kashmir così come trasmesso dalla tradizione dello Swami Laksmanjoo a Benares dove Mark vive dal 1976. Il Dr Dyczkowski è attualmente uno dei più autorevoli studiosi dello Shivaismo di Abhinavagupta e dei testi chiamati oggi Tantra. Docente della Benares University ha tradotto e commentato innumerevoli opere come i 12 volumi del Manthanabhairava Tantra
Una serata per chiarire e approfondire il concetto così diffuso e spesso frainteso di cosa è il Tantra.
A seguire il concerto di sitar per farci sperimentare attraverso il suono, parte integrante e fondamentale della pratica, le vette più elevate della coscienza
Mark infatti è al tempo stesso allievo del grandemaestro Budhadiya Mukherjee e ha raccolto 1500 composizioni per sitar.
http://www.anuttaratrikakula.org/about-sadaasaya-mark-dyczkowski/
Per info e prenotazioni
Roberta 3403702934
Contributo € 25

WORKSHOP INTENSIVO SU VIJNANABHAIRAVA TANTRA 13-14 LUGLIO

WORKSHOP INTENSIVO
SU VIJNANABHAIRAVA TANTRA
LA VIA DELLA REALIZZAZIONE SUPREMA
A CURA DEL DR MARK DICZKOWSKY
SABATO E DOMENICA 13-14 LUGLIO ORE 10-18.00

Gli “Saiva Tantra nel loro insieme sono prevalentemente interessati al rituale. Anche le forme dello yoga che si insegnano spesso appaiono nel contesto della rappresentazione rituale. Il
Vijnaanabhairava è un Tantra molto insolito perché è interamente interessato alla meditazione. Non ignora i rituali, ma riconosce che l’adoratore, la divinità e il culto stesso è l’unica realtà. Le 112 meditazioni insegnate sul VB ricordano quelli del buddista Mahaamudraa, del Bon Chzog Chen e della Kaula Kaalii Krama, ognuno dei quali insegna che la realtà è una coscienza dinamica impegnata a generare e percepire l’universo delle forme nel proprio imperscrutabile vuoto.

Continue reading

MARTEDI’ 22 MAGGIO Meditazioni sul Vijnaana Bhairava Tantra con Mark Dyczkowsky

Gli antichi testi Śaiva dei Tantra sono prevalentemente scritture interessate al rituale. Anche le forme di Yoga che vi si insegnano appaiono spesso nel contesto dell’esecuzione dei rituali. Il Vijñānabhairava è un Tantra molto insolito perché è interamente interessato alla meditazione. Non ignora i rituali, ma riconosce che l’adoratore, la divinità e l’adorazione stessa sono l’unica realtà (VB 153).

In questo corso, il dott. Dyczkowski ci rende partecipi dello studio della coscienza in India che si sviluppava prima di Abhinavagupta e fornisce una solida base per intraprendere il sentiero della Meditazione.

Continue reading

‘LA KUNDALINI. STORIA, FUNZIONE E SIGNIFICATO’ SATSANG E CONCERTO DI SITAR CON MARK DYCZKOWSKY

DOMENICA 6 SETTEMBRE ORE 18.00

 Podere Casanova, Via Persicetana 31/2 Calderara di Reno (BO)

dychkovski portrait

Kundalini, una parola affascinante e temuta al tempo stesso. 

Molto si è detto e scritto nel corso dei secoli su questo potere misterioso presente ma inattivo nell’essere umano. Molto si è fantasticato e immaginato a volte arrivando a descrivere scenari piuttosto fantasiosi. 

Ma cosa è Kundalini

Qual è la sua funzione nell’ascesa della Coscienza individuale e collettiva?

Mark ci aiuterà a capire alla luce dei testi sacri della tradizione shivaista da lui stesso tradotti significato e funzione della Suprema Energia della Coscienza 

Continue reading

Workshop sull’Amore e la Sessualità Sacra.

soulmate14152

Milioni di persone proprio in questo momento vivono da soli o come genitori single, o addirittura sono dovuti tornare dai proprio genitori ormai anziani, non in grado di stabilire una relazione intima o non desiderosi di ripetere il dramma folle di relazioni passate. Altri vanno da un rapporto all’altro, da un ciclo di piacere e dolore a un altro, alla ricerca della meta sfuggente di realizzazione attraverso l’unione con la polarità energetica opposta. Altri ancora invece trovano folli compromessi e continuano a stare insieme in un rapporto disfunzionale in cui la negatività prevale, per il’ bene dei figli’ o di sicurezza, solo per abitudine, o paura di essere soli, o per qualche altro accordo reciprocamente “beneficiario”, o anche attraverso l’inconscia dipendenza da l’emozione di dramma emotivo e di dolore.

Continue reading